A Cavallo per Borghi e Castelli

A cavallo per Borghi e Castelli

Castelli e borghi occupano da sempre un posto speciale nella nostra fantasia; sono carichi di poesia, un viaggio indietro nel tempo. Visitare o passare vicino ad una di queste antiche costruzioni significa rievocare un’altra epoca, ma anche immergersi completamente nella cultura e nella storia, di un territorio.

Noi lo facciamo a cavallo!

Domenica.
Ritrovo presso la stazione di Siena e trasferimento al Centro di Turismo Equestre Borgo Cignano per un cocktail di benvenuto e sistemazione degli ospiti negli alloggi assegnati. Cena presso Borgo Cignano dove conoscerete le vostre guide equestri che vi illustreranno il programma del trekking.

Lunedì
Ritrovo dei cavalieri a Borgo Cignano alle 9.30 circa affidamento cavalli e partenza per raggiungere il Castello di Meleto. Lasciato il centro equestre il percorso si sviluppa lungo la collina di Cignano con vista sulla valle di Passeggeri, il Borgo di Querciagrossa e Siena. Attraversato Borgo Carpineto, il Mulino del Lupo e guadato il fiume Arbia si prosegue fino al Castello di Tornano risalente alla seconda metà dell’anno 1000. Tra boschi e vigneti arriveremo al Castello di Meleto,le cui origini risalgono al XI secolo. La sua posizione di controllo, sulla strada tra il Chianti ed il Valdarno superiore, segnò il destino di Meleto quale teatro di guerre secolari.

Martedì
Trasferimento dei cavalieri al punto sosta cavalli e partenza per raggiungere il Castello di Brolio. Entreremo nella tenuta più grande per la produzione del Chianti Classico, circa 1.200 ettari. La tenuta di Brolio continua, con metodi moderni, la stessa missione, che nel 1872, portò Bettino Ricasoli, ad inventare la formula del Chianti. Dopo una visita al castello si riparte verso sud ed incontreremo la Rocca di Montegrossi risalente ai longobardi (VII-VIII sec. d.C.)ricostruita più volte e poi distrutta da Carlo V, nel 1530. Guadato il fiume Arbia attraverseremo la tenuta di Dievole per raggiungere il centro equestre. La tenuta di Dievole risale ufficialmente al XI secolo e precisamente nel 1090 ed ancora oggi la cura per le vigne – giardini testimoniano, la passione per la questa terra.

Mercoledì
Oggi diamo un giorno di riposo ai cavalli ed andiamo tutti a Siena per un trekking urbano nella Città del Palio. Tra la fortezza Medicea, Piazza del Campo, la Torre del Mangia, il Duomo, le vie del centro storico, c’è molto da scoprire ed ammirare.

Giovedì
Partenza dal centro equestre per raggiungere il castello della Chiocciola.
Il percorso si sviluppa sulle colline di Cignano e Quercegrossa ricoperte dai vigneti del Chianti Classico e da oliveti secolari. Superato il Mulino di Quercegrossa, si percorre la strada delle miniere per poi attraversare il villaggio di Lornano. Percorrendo un tratto di strada bianca, tra vigneti, e boschetti si raggiunge la pianura, dominata sullo sfondo, dal Castello di Monteriggioni. Percorso un tratto della antica Via Francigena, che conduceva dalla Francia a Roma, tra radure e boschetti, giungeremo al Castello della Chiocciola. Il nome “Chiocciola”, viene attribuito dalla scala elicoidale, che è all’interno della torre. Proseguendo raggiungiamo il punto sosta giornaliero in località Fungaia.

Venerdì
Dal punto sosta cavalli si parte per raggiungere il Castello di Monteriggioni.
Questa parte del viaggio attraversa la Montagnola Senese che è una delle principali zone collinari della provincia di Siena. I sentieri alle falde di Montemaggio ci porteranno a Castel Pietraio, dove il medio evo ha lasciato segni indelebili. Proseguendo su tratti della Via Francigena arriveremo al borgo fortificato di Abbadia Isola il cui nome deriva dalle paludi che circondavano l’insediamento facendo apparire l’Abbazia fortificata come adagiata su un’isola. Intorno all’anno 1000 una comunità di Monaci Benedettini iniziò una difficile bonifica della palude. Il percorso ci porterà al Castello di Monteriggioni, costruito tra il 1214 e il 1219, che si erge come una vedetta, sopra quello che fu per secoli un confine di guerra.

Sabato
Dal punto sosta cavalli si parte per rientrare al centro equestre attraversando la zona a valle di Castellina in Chianti. Costeggiando vigneti e campi, seguendo una strada bianca raggiungiamo ed attraversiamo il Borgo di Fonterutoli zona di antico insediamento di epoca etrusca. Siamo alla fine del viaggio; proseguendo tra i cipressi e costeggiando il bosco arriviamo al centro equestre per il pranzo.

Note sul viaggio.

Arrivo domenica – partenza domenica; otto giorni – sette notti in camera doppia;

oppure arrivo domenica – partenza sabato – sette giorni – sei notti in camera doppia

Il viaggio non presenta particolari difficoltà, ha una durata di quattro giorni e mezzo oppure di tre giorni e mezzo con circa 4/6ore in sella. Dove possibile si potranno variare le andature.

Un servizio navetta curerà tutti trasferimento degli ospiti.

Le soste pranzo (pic nic e/o  in strutture) lungo i percorsi e le cene includono acqua e vino.

I percorsi potranno subire variazioni se le circostanze lo richiederanno.

Partecipanti: minimo 2, massimo 8 ospiti. Peso massimo 95 kg/ 210 lb.

Età minima: 14 anni.

Date: marzo : 3 – 10; maggio : 19 – 26; giugno: 16 -23; – settembre /ottobre : 29 – 6.
Altri periodi possono essere concordati.

Alla prenotazione i cavalieri dovranno compilare ed inviarci il modulo di abilità equestre (scaricabile dalla sez. contatti)  per affidare il cavallo più idoneo alle proprie capacità.

Contatti

Telefono: +39 0577 321800
Cellulare: +39 328 60.53.773

Ti servono maggiori informazioni?
Scrivici utilizzando la form qui sotto e risponderemo il prima possibile.

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Numero di telefono

Scrivi qui le tue richieste: (richiesto)

Accetta la privacy per ricevere una risposta alla mia richiesta informazioni.